PAOLO RUMIZ all'ANTIRUGGINE RACCONTA domenica 20 gennaio ore 21





PAOLO RUMIZ grande viaggiatore e giornalista, autore di numerosi libri, ultimo dei quali "la leggenda dei monti naviganti" edito da Feltrinelli, nei suoi racconti fa scoprire sempre nuove strade, nella storia e nelle relazioni tra i popoli tracciando originalissime mappe di "geografia umana".
Ci racconterà un viaggio dall'Italia verso Gerusalemme attraverso suoni, pensieri e immagini tradotti dalle parole. Ma a viva voce...e con tipico accento triestino!

DOMENICA 20 alle 21 all'ANTIRUGGINE

...PASSAPAROLA!


per l'ingresso: 10 euro
5 euro ridotti

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Lascio il commento qui Anche se il signor Rumiz non c'entra nulla
Mi ha lasciato molto sorpresa la cifra del biglietto d'ingresso Era inevitabile che prima o poi si pagasse e condivido tale scelta Io per prima ho sempre lasciato un'offerta perchè comunque quanto mi veniva dato era veramente appagante, interessante, istruttivo, ecc ecc
Però è una cifra eccessiva che sicuramente limiterà la quantità di serate cui posso partecipare E non venitemi a dire che è come rinunciare a una pizza che a quelle già mi limito Come al solito la cultura costa cara e i poracci devono cercare gli eventi a basso/nullo costo Comunque per le serate di Bach viola da gamba/violoncello confido di poter venire
Saluti a tutti e perdonate lo sfogo

Anonimo ha detto...

Concordo con il commento precedente: in effetti ci si domandava da tempo fino a quando l'opera di promozione di amntiruggine sarebbe durata.
Come nella miglior tradizione commerciale e promozionale si lascia che la gente venga e la si invoglia... poi si alzano i prezzi. Niente di male, fa parte del gioco...ma passare da 0 a 10 euri mi sembra veramente uno scarto notevole.
Una nota provocatoria: è un modo per fare selezione "sociale"? Non credo sia vostra intenzione creare un elite su basi culturali e tanto meno economche!
Anche perchè sarebbe troppo in contraddizione con quasi un anno di gratuità.

Forse è un tentativo di ridurre le presenze perchè ormai non ci si sta più?
Cioè se la gente è costretta a scegliere, inevitabilmente rinuncia ad alcuni spettacoli e si "diluisce" e "spalma" nelle varie serate.

Polemiche a parte chiedo concretamente se è possibile una riduzione dei costi d'ingresso: per esempio, cosa si intende per ridotto?
Anziani over 65 e ragazzi under 18?
E' pensabile una forma di abbonamento, tipo 5 spettacoli per 25 euro?
Insomma 10 euri sono veramente tanti e se una persona sceglie uno spettacolo perchè le piace, è altrettanto vero che rinuncerà ad un altro spettacolo che potenzialmente potrebbe interessare perchè è un argomento o ad una forma d'arte che non conosce....e proprio per il costo del biglietto continuerà a non conoscere!!!

In ogni caso la mia vuole essere un intervento costruttivo e ritengo che antiruggine sia COMUNQUE una iniziativa che deve vivere ....COSTI QUEL CHE COSTI! :-))

brunelloantiruggine ha detto...

Antiruggine, essendo una "azione culturale" non ha ne' una tradizione commerciale ne' una strategia di promozione, ma cerca solo di poter continuare a condividere le proprio iniziative.
Gli artisti che hanno aderito finora e tutti quelli che verranno a trovarci regalano ad Antiruggine il loro tempo e le loro idee e questo è molto difficile da "quantificare".
Nessuno comunque deve essere escluso dal "capanon" per motivi economici, per questo abbiamo pensato al "biglietto responsabile". Da moltissimi abbiamo ricevuto consigli e suggerimenti , compresi i commentisu questo blog (di cui vi ringraziamo) e questa soluzione ci sembra abbia anche un valore di novità che sarà bene sviluppare, malgrado le difficoltà burocratiche e fiscali che non vogliamo, e non possiamo, eludere .
A domenica o alle prossime...