ARSENE, UNA VOCE DALL'AFRICA canta e racconta



Suoni, voci e canti dell’Africa Nera.

Due artisti del Togo, piccolo stato dell’Africa centro occidentale: la voce del cantante togolese Arsene Duevi (anche bassista, chitarrista, direttore di coro e etnomusicologo: in Africa Occidentale ha condotto una minuziosa ricerca sui ritmi e canti locali ed è stato direttore del coro della Cattedrale di Lomè), le percussioni di Tetè Da Silveira (percussionista togolese suona e dirige un gigantesco gruppo di percussionisti del Togo), ma anche il grande pentolone di Trinidad di Tobago conosciuto come Steel Pan, il bouzuki greco e il cumbus turco suonati dal polistrumentista Roberto Zanisi.

All'antiruggine in collaborazione con Musicamorfosi www.musicaorfosi.it suoni insoliti, canzoni che parlano di pace, di tolleranza di impegno per migliorare le cose e che invitano a ascoltare la voce degli anziani del villaggio e ad aprire la mente e il cuore a voci e tradizioni di altre culture che possono arricchire anche la nostra vita di tutti i giorni.

Quello che un anziano vede stando seduto, un giovane non vede in piedi su un tavolo proverbio Ewè (Togo)


VENERDI' 17 DICEMBRE 2010 ore 21


PASSAPAROLA!


ingresso responsabile

MARCO PAOLINI T4


Marco Paolini all'antiruggine per raccontare una storia, per cominciare a condividere in pubblico e con il pubblico, un racconto destinato al palcoscenico.

Marco Paolini T4

vite indegne di essere vissute

studio per un racconto

da un'idea di Giovanni De Martis e Mario Paolini

produzione Jolefilm

"Tra il ’39 e il ’41 nella Germania Nazista, prima di altri, vennero uccise decine di migliaia di tedeschi: erano bambini e persone adulte disabili o malati di mente, vite considerate “indegne di essere vissute”. Aktion T4, il nome più noto per una vicenda poco conosciuta e letteralmente insabbiata per decenni dopo la guerra, è la realizzazione, drammaticamente efficiente, di un progetto di eliminazione del “diverso” e dell’”inutile”. Progetto segreto e ideato da pochi, ma nei fatti realizzato sotto gli occhi di tutti, con una regia attenta a cogliere il consenso della classe medica e della popolazione, indotta a credere che fosse la cosa giusta.

Raccontare cosa accadde serve a comprendere come lo sterminio delle persone disabili e malate di mente non sia semplicemente derubricabile a nefandezza commessa da un regime, bensì il frutto di un processo che ancora oggi imbarazza e coinvolge tutti noi, perché fondato su uno strisciante silenzio. Ciò che lì accadde in modo così estremo iniziò prima, altrove, e continuò poi."


DOMENICA 12 DICEMBRE 2010 ore 18

passaparola!


ingresso responsabile


LUCCHESINI, GHIDONI, FARULLI, BRUNELLO per ROBERT SCHUMANN




La musica di Robert Schumann, dal gioioso e commovente Quartetto per pianoforte e archi, alle ultime note scritte prima di finire nell'ospedale psichiatrico dove il compositore passò gli ultimi due anni della sua vita. Andrea Lucchesini al pianoforte, Paolo Ghidoni al violino, Mario Brunello al violoncello e Antonello Farulli alla viola, quest'ultimo anche autore del testo che ci porterà dentro al girone dantesco che aveva inghiottito Robert. "La musica è ancora, il solo scandaglio che permette di entrare nella mente profonda dell’essere umano senza fare troppi danni. Schumann l’aveva capito, vi si era avventurato primo fra tutti con la delicatezza di cui solo lui era capace. Ne aveva tratto un atteggiamento di compassione e di profondo rispetto per l’essere umano. Schumann era uno che parlava poco e ascoltava molto."

All'antiruggine VENERDI' 10 DICEMBRE 2010 ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

J.S.BACH „Sei Solo a Violino senza Basso accompagnato“ SONIG THAKERIAN




IV SERATA

SEI "VOLI" SERALI ALLA SCOPERTA DELLE SONATE E PARTITE PER VIOLINO DI BACH
uno spazio al di là delle nuvole, suoni in continua mutazione, distribuiti in sei opere della musica del passato, chiamatisonate e partite.
La genesi di forme musicali inafferrabili, raccontata da un solo strumento, il
violino.
In sei appuntamenti, un'opera per volta, da settembre a febbraio,
Sonig Tchakerian vi accompagnerà alla scoperta, all'ascolto di questa musica che vive in spazi che sembrano rimanere irraggiungibili.

VENERDI' 3 DICEMBRE 2010 ORE 21

Sonata n3 in do maggiore BWV 1005
adagio
fuga
largo
allegro assai

PASSAPAROLA!


ingresso a biglietto responsabile

il canto, la voce di CRISTINA ZAVALLONI







Jazzista, compositrice, cantante lirica, apprezzata a livello mondiale in repertori che vanno dal dal jazz al pop, dalla canzone d’autore alla musica contemporanea, dal cabaret al folk e in ciascuno di questi ambiti Cristina Zavalloni è una interprete dalle doti vocali superiori, un "talento dalle mille anime".
All'antiruggine, assieme al pianista Andrea Rebaudengo, per farci sentire e raccontare il suo percorso artistico fatto di musiche apparentemente lontane tra loro, ma legate da talento, curiosità e la grinta musicale di Cristina Zavalloni.

LUNEDI' 29 NOVEMBRE 2010 ore 21
PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

ALDO CIBIC, l'architettura come sfondo per la felicità











Aldo Cibic, cresciuto a Castelfranco e ora riconosciuto internazionalmente, è stato uno dei 43 partecipinati (di cui 3 architetti italiani) invitati dalla direttrice Kazuyo Sejima alla XII Mostra Internazionale di Architettura de La Biennale di Venezia.


Il progetto che ha presentato si chiama"Rethinking Happiness" - Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te - le nuove comunità possibili, sviluppato con un team di oltre 40 persone, tra cui architetti, designer, sociologi, agronomi, consulenti energetici, modellisti.

All'antiruggine Aldo Cibic ci racconta, anche attraverso le immagini del modellino che già di per sè è un'opera d'arte, questo visionario progetto, pronto per fare da "sfondo alla felicità" delle nostre piccole realtà, delle grandi metropoli e di lontani paesi dell'oriente.

LUNEDI' 22 NOVEMBRE 2010 ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile



J.S.BACH „Sei Solo a Violino senza Basso accompagnato“ SONIG THAKERIAN




III SERATA

SEI "VOLI" SERALI ALLA SCOPERTA DELLE SONATE E PARTITE PER VIOLINO DI BACH
uno spazio al di là delle nuvole, suoni in continua mutazione, distribuiti in sei opere della musica del passato, chiamatisonate e partite.
La genesi di forme musicali inafferrabili, raccontata da un solo strumento, il
violino.
In sei appuntamenti, un'opera per volta, da settembre a febbraio,
Sonig Tchakerian vi accompagnerà alla scoperta, all'ascolto di questa musica che vive in spazi che sembrano rimanere irraggiungibili.

GIOVEDI' 11 NOVEMBRE 2010 ORE 21

Sonata n2 in la minore BWV 1003
grave
fuga
andante
allegro

PASSAPAROLA!


ingresso a biglietto responsabile

UN TESTO JAZZ! tra giornalismo e musica




la figura del giornalista, il giornalismo, il giornale raccontati in una pièce teatrale e un trio jazz, pianoforte, contrabbasso e sax a commentare.
Una riflessione semiseria o tragicomica su una professione che continua, comunque, a fare...notizia
Alberto Laggia, coordinatore della scuola di giornalismo "A.Chiodi" di Mestre, ha ideato e scritto "facile dire giornalista...più difficile dire otorinolaringoiatra" una pièce nata dall'archivio dell'autore, ricco di esercizi linguistici eseguiti dagli allievi dei corsi della scuola di giornalismo.
All'antiruggine insieme agli attori Francesco Pinzoni, Adriano Spolaor, Massimo D'Onofrio e ai musicisti Maurizio Nizzetto, Paolo Vianello e Alberto Vianello.

GIOVEDI' 4 NOVEMBRE 2010 ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile


la musica si svela, SCHUMANN lunedì 25 ottobre






Cosa può nascondere la partitura di uno dei più famosi concerti per violoncello?
Cosa pensa un esecutore mentre suona uno dei più famosi concerti per violoncello?
Cosa sente il pubblico mentre ascolta uno dei più famosi concerti per violoncello?
Il Concerto per violoncello op 129 di Robert Schumann, suonato, raccontato da Mario Brunello e svelato dall'ascolto di una esecuzione leggendaria su vinile di Pablo Casals del 1953.
Dal vivo il violoncello di Mario Brunello accompagnato dal pianoforte-orchestra di Dianella Bisello all'antiruggine

LUNEDI' 25 OTTOBRE 2010 ore 21

ingresso responsabile

J.S.BACH „Sei Solo a Violino senza Basso accompagnato“ SONIG THAKERIAN




II SERATA

SEI "VOLI" SERALI ALLA SCOPERTA DELLE SONATE E PARTITE PER VIOLINO DI BACH
uno spazio al di là delle nuvole, suoni in continua mutazione, distribuiti in sei opere della musica del passato, chiamati sonate e partite.
La genesi di forme musicali inafferrabili, raccontata da un solo strumento, il
violino.
In sei appuntamenti, un'opera per volta, da settembre a febbraio,
Sonig Tchakerian vi accompagnerà alla scoperta, all'ascolto di questa musica che vive in spazi che sembrano rimanere irraggiungibili.

LUNEDI' 11 OTTOBRE 2010 ORE 21

Sonata n1 in sol minore BWV 1001
adagio
fuga
siciliana
presto

PASSAPAROLA!


ingresso a biglietto responsabile

HERBERT von CHI?? KARAJAN





Herbert von Karajan direttore d'orchestra per antonomasia, colui che ha inventato la musica sinfonica in video, un "imperatore" del mondo musicale. Alla scoperta del suo modo di lavorare, nelle sue ultime apparizioni in pubblico, sempre "padrone" della situazione, ma che davanti a la "morte di Isotta" dal Tristano di Wagner si trasfigura e trasmette tutta l'umanità di un grande.
Un racconto in un raro film, "Karajan in Salzburg", commentato da Mario Brunello che aiuterà a entrare e vivere "musicalmente" nei vari momenti di grande intensità emotiva.
Su grande schermo e musica ad altissima fedeltà.
All' antiruggine

LUNEDI' 27 SETTEMBRE 2010 ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

J.S.BACH „Sei Solo a Violino senza Basso accompagnato“ SONIG THAKERIAN




I SERATA

SEI "VOLI" SERALI ALLA SCOPERTA DELLE SONATE E PARTITE PER VIOLINO DI BACH
uno spazio al di là delle nuvole, suoni in continua mutazione, distribuiti in sei opere della musica del passato, chiamati sonate e partite.
La genesi di forme musicali inafferrabili, raccontata da un solo strumento, il
violino.
In sei appuntamenti, un'opera per volta, da settembre a febbraio,
Sonig Tchakerian vi accompagnerà alla scoperta, all'ascolto di questa musica che vive in spazi che sembrano rimanere irraggiungibili.

SABATO 11 SETTEMBRE 2010 ORE 21

Partita n1 in si minore BWV 1002
allemanda-double
corrente-double
sarabanda-double
tempo di borea-double

PASSAPAROLA!


ingresso a biglietto responsabile


CONCERTO BAROCCO? CONCERTO CLASSICO? BOCCHERINI E HAYDN PER VIOLONCELLO






Vivaldi e Bach erano scomparsi da una ventina d'anni, Mozart aveva 12 anni e Beethoven stava nascendo. Era il 1768, Boccherini e Haydn componevano dei lavori per violoncello e orchestra, ma il "concerto" per strumento solista stava ancora prendendo forma e così Boccherini si voltava verso il passato, il concerto "barocco", mentre Haydn apriva la strada verso il futuro concerto "classico".
All' antiruggine tutto questo sarà raccontato e suonato, a "parti reali", dal violoncello di Mario Brunello assieme al quartetto formato da Fabio Paggioro e Chiaki Kanda violini, Luca Volpato viola e Simone Tieppo violoncello.

GIOVEDI' 2 SETTEMBRE 2010 ORE 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

DA BACH AI BEATLES MARTEDI' 20 LUGLIO





Un quartetto di violoncelli all'antiruggine per salutare il pubblico prima della pausa estiva. Per chi non ha potuto essere al concerto in distilleria pochi giorni fa, Mario Brunello, Angelo Zanin, Damiano Scarpa, Riccardo Pes,
due "maestri" e due "allievi", tutti e quattro provenienti " dalla grande scuola violoncellistica di Adriano Vendramelli, presenteranno musiche trascritte e originali per quattro violoncelli, da Bach ai Beatles


MARTEDI' 20 LUGLIO 2010 ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile


MUSICA E DISTILLATI CONCERTO IN DISTILLERIA LUNEDI' 5 LUGLIO







Mario Brunello, Angelo Zanin, Damiano Scarpa, Riccardo Pes,
due "maestri" e due "allievi", ma tutti e quattro, si può dire, "distillati" della grande scuola violoncellistica di Adriano Vendramelli.
Un concerto di musiche trascritte e originali per quattro violoncelli, da Bach ai Beatles eseguite in uno spazio inusuale: la distilleria dei fratelli Brunello di Montegalda che dal 1840 si tramanda l'arte della grappa.
Invitiamo il pubblico di antiruggine ad ascoltare, assaggiare, degustare.

LUNEDI' 5 LUGLIO 2010 ore 21,15 DISTILLERIA BRUNELLO, MONTEGALDA (VI)

PASSAPAROLA!
info e prenotazione (consigliata) 0444 737253
ingresso 15 euro

SI REPLICA! CANOVA E SCHUBERT IN GIPSOTECA, ANCHE SABATO 12 GIUGNO ORE 21,30





SCHUBERT e CANOVA
antiruggine invita il suo pubblico alla GIPSOTECA di Possagno, dove si potrà vivere l'incontro tra le opere dei due grandi artisti, vissuti negli stessi anni e ambedue votati alla bellezza classica.
Nella galleria tra le sculture, i marmi, i bozzetti del Canova saranno eseguite due opere "classiche" di Schubert: la Sonata "arpeggione" per violoncello e pianoforte, conMario Brunello e Massimo Somenzi, ai quali si aggiungeranno Fabio Paggioro violino,Alberto Salomon viola e Luca Stevanato contrabbasso, per eseguire il celebre Quintetto "la trota" per pianoforte e archi.

Una collaborazione tra antiruggine e la Fondazione Canova Onlus

GIOVEDI' 10 GIUGNO 2010 ORE 21

SABATO 12 GIUGNO 2010 ORE 21,30

PASSAPAROLA!
ingresso euro 15 solo su prenotazione

prenotazioni
tel 0423 544323
museo e gipsoteca Antonio Canova, via Canova 74, 31054 Possagno TV
mail posta@museocanova.it

UN MITICO 4 A 3 VISTO DALLA PANCHINA. FRANCESCO GUIDOLIN RACCONTA ITALIA GERMANIA





Arrivano i Mondiali...li vedremo veramente o la televisione farà passare quello che, in realtà, non c'è? All'antiruggine per vedere, su grande schermo, uno spettacolo sportivo vero, come è stato quello della "partita del secolo" Italia-Germania 4 a 3 del 1970, commentato da Francesco Guidolin, allenatore "puro" che da tanti anni frequenta le panchine della serie A.
Cosa succede in quei momenti sulla panchina, cosa può dire, pensare, fare un vero sportivo?

LUNEDI' 7 GIUGNO 2010 ORE 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

CANOVA E SCHUBERT IN GIPSOTECA. giovedì 10 giugno a POSSAGNO




SCHUBERT e CANOVA
antiruggine invita il suo pubblico alla GIPSOTECA di Possagno, dove si potrà vivere l'incontro tra le opere dei due grandi artisti, vissuti negli stessi anni e ambedue votati alla bellezza classica.
Nella galleria tra le sculture, i marmi, i bozzetti del Canova saranno eseguite due opere "classiche" di Schubert: la Sonata "arpeggione" per violoncello e pianoforte, con Mario Brunello e Massimo Somenzi, ai quali si aggiungeranno Fabio Paggioro violino, Alberto Salomon viola e Luca Stevanato contrabbasso, per eseguire il celebre Quintetto "la trota" per pianoforte e archi.

Una collaborazione tra antiruggine e la Fondazione Canova Onlus

GIOVEDI' 10 GIUGNO 2010 ORE 21

PASSAPAROLA!
ingresso euro 15 solo su prenotazione

prenotazioni
tel 0423 544323
museo e gipsoteca Antonio Canova, via Canova 74, 31054 Possagno TV
mail posta@museocanova.it


SCHUBERT QUINTETTO "LA TROTA" PIANOFORTE E ARCHI





Il Quintetto per pianoforte e archi "la trota", prende il nome dal celebre Lied dello stesso Schubert. Scritto per essere eseguito "tra amici" il Quintetto si avvale di un organico inusuale, pianoforte, violino, viola, violoncello e contrabbasso. Sembra che la richiesta di inserire le variazioni sul tema del Lied "Die Forelle" sia arrivata da un violoncellista dilettante amico di Schubert che andava pazzo per quella melodia. E la richiesta fu accontentata, portando enorme successo al quintetto e grande gioia agli ascoltatori!
MASSIMO SOMENZI pianoforte, FABIO PAGGIORO violino, ALBERTO SALOMON viola, LUCA STEVANATO contrabbasso e MARIO BRUNELLO violoncello.
Una serata nata in collaborazione con "la Casa di Michela" per offrire ai loro ospiti e al pubblico di antiruggine uno dei capolavori della musica.

GIOVEDI' 20 MAGGIO 2010 ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

VIVALDI "LE QUATTRO STAGIONI" con Sonig Tchakerian e l'Orchestra d'Archi Italiana





GIOVEDI' 6 MAGGIO 2010
una serata dedicata alle " QUATTRO STAGIONI " di VIVALDI.
La violinista SONIG TCHAKERIAN con l' Orchestra d'Archi Italiana , in una prova aperta dove il pubblico di antiruggine potrà assistere in diretta al lavoro di prova, di "montaggio", di esecuzione e ascoltare i "sonetti" trasformati in "suoni" nell'opera forse più visionaria di Vivaldi.

GIOVEDI' 6 MAGGIO 2010 ORE 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

    

l'Orchestra d'Archi Italiana e la " Serenata" di Pëtr Il'ič Čajkovskij




MERCOLEDI' 28 APRILE 2010
una serata dedicata alla " Serenata per archi " di Petr Il'ic Cajkowski.
L'Orchestra d'Archi Italiana diretta da Mario Brunello, in una prova aperta dove il pubblico di antiruggine potrà assistere in diretta al lavoro di prova, di "montaggio" e di esecuzione.
Capire e vivere la nascita di una interpretazione. Partecipare alla bellezza del suonare insieme, soprattutto quando si tratta di una tra le più entusiasmanti partiture dedicate all'orchestra d'archi.

MERCOLEDI' 28 APRILE ore 21

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile

VEDERE LA NOSTRA TERRA "CINEMA E TERRITORIO" 23 E 30 APRILE 2010







All'
antiruggine due appuntamenti con il film e i loro autori, in collaborazione con Porte Aperte organizzatori del ciclo "SGUARDI SUL TERRITORIO", per "vedere" la nostra terra attraverso gli occhi, l'arte e le opere cinematografiche di Riccardo De Cal e Mario Brenta.

VENERDI' 23 APRILE ore 20,45 "MEMORIAE CAUSA" film documentario di Riccardo De Cal su Carlo Scarpa e la sua opera più enigmatica, il "Complesso Monumentale Brion". A raccontare e dialogare insieme all'autore, sarà presente l'architetto Tobia Scarpa.
"...il cinema è forse il mezzo più adatto per raccontare un oggetto architettonico: offre la possibilità di muoversi negli spazi, lascia sentire i suoni, permette un coinvolgimento pressochè totale dei sensi."


VENERDI' 30 APRILE ore 20,45 il nuovo film di Mario Brenta e Karine de Villers che racconteranno e presenteranno, in anteprima, "CALLE DE LA PIETA' " cronaca immaginaria dell'ultimo giorno di vita di Tiziano Vecellio e dell'ultimo suo quadro, la Pietà.
" Più che un racconto, l film è una riflessione sull'esistenza e sulla funzione dell'arte che non è altro che il desiderio di cogliere il segreto del mondo, di possederlo ma soprattutto di dominarlo, dominandone il tempo."

PASSAPAROLA!

ingresso responsabile